1. Home
  2. Magazine
  3. Tecnologie e Safety Partnership per un nuovo approccio alla sicurezza sul lavoro

Tecnologie e Safety Partnership per un nuovo approccio alla sicurezza sul lavoro

I benefici dello sviluppo tecnologico, il supporto dell’intelligenza artificiale, la Blockchain, il lavoro su piattaforma digitale, ma anche i rischi dell’innovazione dell’It e le sue dirette conseguenze sull’automazione dei processi produttivi. Temi ormai all’ordine del giorno, che necessitano di nuovi approcci alla sicurezza sui luoghi di lavoro.

L’uso attento della tecnologia può giocare un ruolo fondamentale nella prevenzione dei rischi. L’intelligenza artificiale e la robotica avanzata, nelle loro applicazioni, possono supportare differenti e importanti attività professionali, contribuendo a una maggiore efficienza dei processi produttivi e a elevare gli standard della sicurezza.

Safety Partnership

Ma un’altra strategia che può risultare vincente è quella di condividere il proprio modello di salute e sicurezza con l’indotto, in un’ottica di Safety Partnership, per poter così incidere, su larga scala, su cultura e comportamenti. Laddove la sicurezza è vissuta come valore, prima che come rispetto di regole, e non come fattore competitivo, i risultati si vedono. Ecco perché può essere importante aumentare il coinvolgimento delle imprese, rafforzare la catena del commitment, favorire la condivisione di esperienze e best practice.

Anche i patti tra imprese e sindacati, una modalità che sta facendo decisi passi in avanti, sono importanti per definire un approccio comune e nuovo ai temi della salute e della sicurezza. L’ultimo CCNL dei metalmeccanici, ad esempio, ha inaugurato un nuovo modello di prevenzione: i cosiddetti “break formativi”, vale a dire interruzioni temporanee dell’attività per procedere ad aggiornamenti su macchinari e processi direttamente nel luogo di lavoro.

Un dato su cui riflettere è quello relativo agli infortuni mortali, che negli ultimi sette anni risultano essere stabili, a fronte di un generale calo complessivo delle denunce di infortunio. L’obiettivo di tutti gli attori è quello di azzerare questi dati, ma è già evidente il segnale che le politiche di prevenzione all’interno dell’impresa producono effetti positivi.

Menu