1. Home
  2. Magazine
  3. PMP®, certificarsi entro giugno 2020 conviene: corso al via da febbraio

PMP®, certificarsi entro giugno 2020 conviene: corso al via da febbraio

Nell’attuale scenario competitivo disporre di Project Manager in grado di gestire efficacemente progetti e team di lavoro rappresenta una carta vincente per le aziende.
La metodologia di Project Management promossa dal PMI® – Project Management Institute – in questo senso è senza dubbio la più diffusa e accreditata a livello mondiale. La certificazione PMP, in assoluto la più ambita, fa riferimento alla Guida al Project Management Body of Knowledge (PMBoK®). I professionisti che hanno acquisito la certificazione PMP sono oltre 800.000 nel mondo.

A fine giugno 2020 alcune modifiche, introdotte già nella recente sesta edizione del PMBoK®, interesseranno i domini ed il contenuto dell’esame per la certificazione PMP. In particolare, le domande passeranno da un approccio di Project Management prevalentemente predittivo agli approcci 50% Agile ed ibridi e 50% predittivi.
Coerentemente, i classici domini di conoscenza riferiti al predittivo (avvio, pianificazione, esecuzione, monitoraggio e controllo, chiusura) vengono trasformati in tre nuovi domini: People, Process, Business Environment.

Questo di certo aumenterà la complessità dell’esame, sia come effetto dell’ampliamento delle metodologie sulle quali si basa la prova, sia per il ritardo che di solito si ha per l’aggiornamento delle risorse formative disponibili.
Per i futuri Project Manager Professional rimane comunque un più che sufficiente periodo di tempo per prepararsi e ottenere la certificazione PMP con l’attuale collaudata impostazione.

Fòrema organizza un corso di preparazione all’esame PMP, che si svolgerà a Padova a partire dal 12 febbraio 2020.

Per informazioni e adesioni: https://forema.it/corso/corso-di-preparazione-alla-certificazione-pmp/

Menu