1. Home
  2. Magazine
  3. Draw Toast, immagini e Post-it per facilitare l’allineamento tra le persone

Draw Toast, immagini e Post-it per facilitare l’allineamento tra le persone

Visualizzare processi complessi attraverso l’uso di Post-it ed immagini, aiutando le persone a «parcellizzare» il modo in cui leggono la realtà e a suddividerla in parti più piccole. È il Draw Toast, un noto processo di facilitazione, utilissimo in situazioni di Problem Solving e Pianificazione, reso popolare da Tom Wujec e che Fòrema porta nelle aziende grazie ad un percorso formativo ideato e curato da più di quattro anni da Luigi Mengato, formatore e facilitatore esperienziale.

Una delle regole del Draw Toast è “vietato scrivere testi, solo disegnare”. Grazie ai Post-It si può “spaccare” il nostro modo di vedere i fatti in piccole parti. Queste piccole parti possono poi essere buttate, spostate, aggregate creando delle realtà diverse e più complesse. Riflettere e spostare i post-it permette di comprendere meglio la realtà che si sta disegnando.

Questa metodologia sviluppa alcune caratteristiche: innanzitutto i punti di vista personali, perché ogni persona ha il suo personale modo di vedere come le cose avvengono. Quindi l’uso dello spazio: ogni persona usa degli “ordini” dello spazio per dare significati diversi. Il Draw Toast facilita dunque l’allineamento tra le persone e soprattutto facilita la fase di negoziazione in cui le persone si devono accordare per costruire un processo univoco.

Il processo passa attraverso diverse fasi: dopo un’iniziale fase di esplorazione del caos, questo viene mano a mano trasformato in chiarezza, ottenendo un unico sistema che comprende la grande varietà dei punti di vista delle singole persone. Si crea quindi un profondo allineamento tra le persone su come pensano che le cose avvengano. Il processo finale realizzato con i Post-it diventa il risultato visibile e tangibile delle conversazioni tra le persone. Questo lascia nel gruppo un profondo senso di soddisfazione: “non abbiamo solamente parlato, abbiamo prodotto un risultato”.

Menu