1. Home
  2. Magazine
  3. Operatore Economico Autorizzato: al via il nuovo percorso formativo

Operatore Economico Autorizzato: al via il nuovo percorso formativo

5 moduli formativi , 43 lezioni, 207 ore di formazione, 4 ore di esame finale orale e scritto. Sono questi i “numeri” della nuova edizione del Percorso per Operatore Economico Autorizzato (AEO), promosso da Fòrema e UNIS&F, in collaborazione con Assologistica, che prenderà avvio il prossimo 21 ottobre.

Per la prima volta organizzato in videoconferenza ed in linea con quanto stabilito dalla Determinazione Direttoriale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (29 aprile 2020, prot. 123923/RU), il percorso si rivolge alle Aziende – già certificate AEO o che intendano chiedere l’autorizzazione – che, in base ai nuovi requisiti, devono individuare al loro interno uno o più referenti incaricati di interfacciarsi con l’Agenzia stessa. 

I profili interessati

I profili aziendali interessati sono: amministratori, responsabili della logistica, responsabili delle spedizioni, responsabili amministrativi, responsabili fiscali, responsabili qualità, responsabili o addetti alla supply chain, ogni altra figura alla quale l’azienda voglia conferire le competenze da responsabile di questioni doganali.

Un percorso completo

Il primo dei cinque moduli, di carattere introduttivo, affronta il tema della normativa doganale e il relativo impatto sui soggetti che intervengono nelle operazioni doganali. I successivi quattro sviluppano temi specifici quali classifica, origine e valore delle merci, regimi e procedure doganali, accertamento doganale e contenzioso, IVA negli scambi internazionali e intracomunitari, sistemi informatici doganali, ecc. 

Lo status AEO: quali sono i benefici?

Dal 1° maggio 2016 nei 28 Stati membri della UE è entrato in vigore il cosiddetto “pacchetto Codice Doganale dell’Unione” che ha modificato il preesistente quadro di riferimento che regola la procedura per il rilascio dello status di Operatore Economico Autorizzato e i relativi benefici.

Lo status AEO può essere ottenuto da tutti gli operatori economici  che intervengono nella catena di approvvigionamento internazionale ma non è obbligatorio. Tuttavia, oltre ad un positivo impatto sulla reputazione di chi lo possiede, lo status offre all’operatore molti benefici diretti, tra cui: migliori relazioni con le Autorità doganali, maggiore velocità nelle spedizioni, facilitazioni relative alla dichiarazione di pre-partenza, riduzione dei controlli fisici e documentali, priorità di notifica in caso di selezione per il controllo, possibilità di richiedere un luogo specifico per il controllo doganale, utilizzo del logo AEO e mutuo riconoscimento per Paesi terzi.

Per ulteriori informazioni ed iscriversi al Percorso AEO, scrivere a angela.caprio@forema.it

Menu