1. Home
  2. Magazine
  3. Prepariamoci al 2021: iniziamo ad applicare la simulazione virtuale dinamica per l’ottimizzazione dei flussi nei percorsi di digitalizzazione 4.0

Prepariamoci al 2021: iniziamo ad applicare la simulazione virtuale dinamica per l’ottimizzazione dei flussi nei percorsi di digitalizzazione 4.0

Come abbiamo condiviso a novembre, la simulazione dinamica è un efficace strumento di Industria 4.0 che permette di prevedere, analizzare e migliorare i comportamenti di un sistema complesso.

Siamo mentalmente già in apertura del nuovo anno e a ciascuno di noi viene spontaneo pensare a quali strategie di miglioramento mettere a terra sulla base degli obiettivi che vogliamo raggiungere l’anno prossimo. 

Le nostre necessità possono nascere da progetti di sviluppo di nuovi prodotti che richiedono la definizione di nuove logiche produttive, dall’opportunità di ridefinire nuovi layout o da percorsi di ottimizzazione dei processi produttivi tramite l’efficientamento dei flussi dei materiali e delle informazioni.

Ci aiuta in queste attività l’applicazione di software di simulazione che permettono di prevedere, analizzare e migliorare i comportamenti di un sistema complesso.

Poter confrontare lo scenario e le prestazioni attuali con più soluzioni alternative sviluppate tramite software di simulazione, vuol dire realizzare un modello che replica lo stato AS IS e indaga scenari alternativi in cui, variando i parametri di sistema, si può generare un report di KPI e confrontare le soluzioni diverse, trovando così quella migliore.

La simulazione è un procedimento che studia il comportamento di un sistema in determinate condizioni. Ciò avviene attraverso la costruzione di modelli (digital twin), ovvero rappresentazioni che riproducono in digitale il sistema reale. È importante sottolineare che un modello di simulazione è tendenzialmente una semplificazione della realtà. La dinamicità ci permette di aprire una dimensione di scenari a oggi difficili da costruire in modo statico: l’oggetto della simulazione è un sistema in evoluzione nel tempo guidato da una serie di eventi.

Tramite modelli di questo tipo è possibile simulare il lavoro umano, la robotica di processo o i flussi logistico-produttivi.

La simulazione dei flussi di fabbrica tramite software dedicati permette di:

  • Dimensionare correttamente risorse produttive e logistiche
  • Snellire i flussi di materiale
  • Eliminare i colli di bottiglia
  • Effettuare analisi delle alternative
  • Aumentare l’efficienza

I vantaggi derivanti dall’utilizzo di tale tecnologia sono:

  • Possibilità di analisi e controllo dello sviluppo di sistemi complessi
  • Possibilità di analisi del sistema nel tempo
  • Possibilità di osservazione “realistica” del sistema in evoluzione
  • Riduzione di tempi e costi legati all’analisi delle alternative
  • Affidabilità del risultato ottenuto

Simulare virtualmente in modo dinamico la nostra azienda o sue parti, è un progetto che si articola in diversi step: 

  • Analisi flussi logistico-produttivi
  • Elaborazione soluzioni alternative di layout TO BE
  • Individuazione dei sistemi logistici, di movimentazione e stoccaggio, propri dei diversi layout
  • Raccolta dei dati di INPUT per la creazione del modello di simulazione dinamica
  • Elaborazione del modello tramite software specifico
  • “Run” del modello (simulazione AS IS e soluzioni TO BE)
  • Analisi dati di OUTPUT della simulazione
  • Scelta dello scenario  definitivo e sviluppo di dettaglio
  • Modellazione definitiva della soluzione adottata e utilizzo del modello a regime per verificare il sistema in caso di variabilità (dopo la realizzazione del nuovo layout)

A oggi, molti di noi hanno già molte informazioni funzionali alla prima macro fase di analisi tradizionale: una fotografia dello stato attuale in termini di flussi di processo. Sulla base dei principi lean, questi ultimi vengono ridisegnati  per arrivare all’elaborazione di alcuni scenari alternativi.

Nella seconda macro fase si imposta il modello sul software di simulazione per studiare il comportamento di scenari alternativi e, a seguito dell’analisi degli indicatori ottenuti, è stato scelto quello migliore.

Fòrema è a disposizione delle imprese per approfondire queste tematiche ed avviare nelle aziende percorsi di applicazione della simulazione virtuale dinamica.

 

 

Francesca Rossetto

francesca.rossetto@forema.it

Menu